Gli snack essiccati per cani: una parte della dieta da non sottovalutare!

Snack naturali per il cane, essiccati e masticabili!

snack essiccati per cani

Prosegue la nostra carrellata di ricette dedicate ai nostri amici pelosi, con l’aiuto della Veterinaria Giada Morelli: questa volta tocca alle orecchie e cotenna di maiale, che essiccate per bene diventano un ottimo snack per cani, valido per la masticazione e la soddisfazione che ne deriva. Cercatele dal vostro macellaio e provate ad essiccarle anche voi 😉 

__

Spesso manifestiamo l’amore per i nostri amici a quattro zampe offrendo loro degli appetitosi spuntini fuoripasto. Negli ultimi anni gli snack per cani e gatti sono divenuti alimenti molto popolari, e per tanti proprietari distribuire biscottini, bocconcini e bastoncini rappresenta un gioioso momento di condivisione. Se usati come premio quando il nostro animale si comporta bene in casa o apprende un insegnamento durante l’addestramento, gli snack possono addirittura assumere un ruolo educativo!

Una funzione ulteriore di alcuni snack cosiddetti “masticabili” (come ad esempio gli ossi in pelle) è quella, appunto, di tenere impegnato il cane – sia fisicamente che mentalmente – facendogli rosicchiare un alimento che si deforma lentamente (ma senza il rischio che si formino delle schegge potenzialmente pericolose, cosa che potrebbe invece accadere con le ossa fresche). Non dimentichiamoci che la masticazione è un’attività importantissima per il benessere psico-fisico del cane e che gli dona molta soddisfazione!

Il mercato dei cibi per animali propone ormai una vastissima gamma di snack differenti per gusto, forma e consistenza, ma non sempre il proprietario sceglie un determinato prodotto dopo un’attenta valutazione del loro aspetto nutrizionale. Quando stiamo per acquistare uno snack per il nostro cane o gatto, ci domandiamo se quel prodotto è davvero indicato a far parte della sua dieta? Oppure lo facciamo senza indagare cosa contiene, selezionandolo in base alle preferenze del nostro animale e lasciandoci convincere da una confezione accattivante?
Bisogna invece fare molta attenzione perché non sempre gli snack commerciali rappresentano la scelta ideale per il nostro animale se…
1. soffre di allergie alimentari: l’etichettatura degli snack è tendenzialmente vaga (ad esempio troviamo scritto “carne e derivati”) e la composizione non permette l’identificazione degli ingredienti specifici per cui potrebbe manifestare reazioni avverse;
2. è affetto da qualche patologia specifica: il contenuto potenzialmente elevato di grassi, minerali e zuccheri richiede una attenta inclusione nella dieta se è prevista la restrizione di determinati nutrienti (e un eccessivo apporto potrebbe peggiorare la condizione clinica);
3. è sovrappeso/obeso o tende a ingrassare: il valore energetico è spesso assente in etichetta e le quantità giornaliere consigliate dal produttore andrebbero valutate con criticità (i nutrizionisti raccomandano di non coprire più del 10% del fabbisogno energetico giornaliero con gli snack).

Dunque, è bene fare un uso accurato e responsabile degli snack, scegliendo i prodotti adatti oppure producendoli in casa – come stiamo imparando a fare – con materie prime accuratamente selezionate. In entrambi i casi è importante non dispensarne troppi “gratuitamente” nell’arco della giornata, perché senza rendercene conto rischiamo di fornire al nostro animale (che non ne sarà mai sazio e ce ne chiederà continuamente!) una quantità eccessiva di kilocalorie e di sbilanciare la dieta di mantenimento.

A proposito di snack masticabili… qual è il modo più semplice e naturale per tenere impegnato fisicamente e mentalmente un cane?

Ecco la ricetta:

Orecchie (e cotenna) di maiale essiccate da masticare
Ingredienti
  • Orecchie e cotenna di maiale

Le orecchie e la cotenna di maiale sono generalmente considerati tagli di scarto, dal momento che sono composti in gran parte da cartilagine, e hanno dunque il vantaggio di essere molto economici! Una volta essiccate, orecchie e cotenna possono diventare dei gustosi snack che stimolano il naturale istinto di masticare del cane e favoriscono un’accurata igiene orale.

Procurarsi presso il proprio macellaio di fiducia le orecchie (chiedendogli se ci fa il favore di pulirle e di togliere la base con i lembi rivolti verso il canale auricolare, tenendo solo la cartilagine piatta del padiglione) e/o la cotenna di maiale (chiedendogli se ci fa il favore di togliere più grasso sottocutaneo possibile).

snack essiccati per cani

Procedimento

1) Rifilare e gettare le eventuali parti più grasse di colore bianco. In base alla taglia del cane, le orecchie e la cotenna si possono tagliare in pezzi di dimensioni adeguate.

snack essiccati per cani

snack essiccati per cani

2) Riporre le orecchie e i pezzi di cotenna nei cestelli, facendo attenzione a lasciare spazio fra l’uno e l’altro.

snack essiccati per cani

3) Far essiccare con il programma carne P4 a 68°C per 24-28 ore (in base anche allo spessore e alla dimensione dei pezzi). Se notiamo che non sono ancora diventate sufficientemente dure e difficili da piegare, lasciamo proseguire ulteriormente l’essiccazione fino a 48 ore.

snack essiccati per cani

4) Se orecchie e cotenna restano un po’ unte è del tutto normale e si può rimuovere il grasso utilizzando della carta assorbente.

snack essiccati per cani

Attenzione (1)
Il rischio di contaminazioni batteriche esiste anche per orecchie e cotenna. Per evitare problemi, specialmente se in casa vivono persone immunodepresse (donne in gravidanza, bambini, anziani, malati cronici), dopo l’essiccazione è consigliabile mettere orecchie e cotenna essiccate in forno a 150°C per 10 minuti. Non rappresentano invece un rischio per quanto riguarda il virus della pseudorabbia.

Attenzione (2)
Le orecchie e la cotenna essiccate vanno conservate in un luogo fresco e asciutto, meglio se in un sacchetto di carta, e non in frigorifero perché la condensa può farli andare a male in breve tempo. Possono altrimenti essere conservate in freezer ed essere utilizzate preferibilmente entro 6 mesi.

Attenzione (3)
Prima di somministrare le orecchie e/o la cotenna di maiale, accertarsi che il proprio animale non sia intollerante o allergico a quel tipo di alimento, né che soffra di problemi gastroenterici o obesità. Sarebbe sempre opportuno chiedere un consiglio al proprio Medico Veterinario.

Attenzione (4)
Si raccomanda sempre di supervisionare il cane quando consuma snack masticabili per evitare che si verifichino fatti spiacevoli a seguito di una eventuale ingestione, come soffocamento e blocco intestinale.

Da più di trent’anni i valori di domani

Risparmio energetico, ecosostenibilità, Made in Italy, qualità, rispetto dell’ambiente, delle persone e degli alimenti: ecco i valori da cui partiamo ogni giorno per progettare oggi gli essiccatori di domani.

Scopri i nostri prodotti

Add Your Comment