L’azienda

TR

marchio_tauro_EXE_PANTONE

Tauro Essiccatori è una piccola azienda artigianale che da trent’anni progetta, produce e distribuisce essiccatori Made in Italy di altissima qualità.

Ma il nostro punto di forza non è tanto e non solo la professionalità con cui ogni giorno cerchiamo di offrire prodotti sempre migliori ai nostri clienti: in Tauro tentiamo di raccontare una storia, quella dell’essiccazione, a una generazione che l’aveva ormai abbandonata, per aiutare tutti a riscoprire i segreti di questa tecnica millenaria, sana e piena di gusto.

Rispetto per l’ambiente, per l’economia del mondo e del singolo, per l’alimento sano e genuino, filosofia del risparmio e del riciclo creativo, riscoperta del fatto a mano e del chilometro zero, gusto, salute e divertimento sono i valori su cui costruiamo ogni giorno una rete fatta di collaboratori, professionisti, aziende, eventi, chef. Il circolo virtuoso delle pratiche buone, sane, genuine.

 

 

4 Comments

  1. Buon giorno,
    Ho acquistato un vostro essiccatore modello domus.
    Non trovo indicazioni per essiccare le olive… Avete consigli?

    1. Buongiorno, andrebbero denocciolate e smezzate per rendere i tempi un po’ inferiori. In ogni caso, anche da intere, si lavora a temperatura almeno di 50° (ma per le prime ore usi anche i 60° senza problemi) e va messa in conto un po’ di pazienza. Le ore dipendono da come prepara le sue olive ma anche dalla pezzatura delle stesse. Buon lavoro!

  2. Buonasera, 8 o 9 anni fa ho acquistato l’essiccatore Domus ,che non era ancora elettronico .

    La mia domanda è: a quanto gradi corrispondono le diciture min. max. ? Per ricette crudiste a che

    punto devo mettere la manopola della temperatura? Grazie per l’attenzione, Vi seguo sempre

    con molto interesse!!!

    1. Salve Milena!
      Ce l’ha davvero da una vita! 😀

      Allora, il suo essiccatore NON modifica la temperatura in modo definito: la alza di 20 gradi rispetto alla temperatura ambiente (quindi se ci sono 10 gradi, lui sale a 30, se ce ne sono 30, lui sale a 50), mentre la manopola min. max. regola solamente la frequenza di riscaldamento, da mai (quindi si lavora sempre a temperatura ambiente) a sempre (quindi si lavora sempre 20 gradi al di sopra).

      Questo rende abbastanza sicuro il rispetto delle temperature crudiste, nelle quali l’alimento (che resta sempre parecchio più freddo dell’aria) non può superare i 42°. Anche lavorando a 50°, infatti, i prodotti nell’essiccatore saranno sempre intorno ai 40!

Leave a Response