Sole, forno o aria? L’essiccazione naturale

schermata-2012-04-06-a-17-29-03

SOLE

PRO
– non costa nulla
– è ecologico e naturale

CONTRO
– ha la cattiva abitudine di tramontare, la sera
– a volte gioca a nascondino con le nubi e la pioggia
– richiede tempi di essiccazione prolungati
– richiede spesso di sgocciolare i prodotti, eliminando polpa e semi e, di conseguenza, parte importante dei componenti nutritivi e del gusto
– è famelico e assorbe buona parte di componenti nutritive e proprietà organolettiche dei prodotti, privandoli di tanta parte delle sostanze che a noi fanno così bene
– non è delicato con i prodotti delicati, che possono risultare alterati e perfino bruciacchiati
– richiede ampi spazi e soluzioni creative per tenere lontani polvere e insetti

FORNO

PRO:
– tutti ne abbiamo uno in casa

CONTRO:
–  richiede elettricità
– la temperatura è difficile da regolare ed è facile bruciare o biscottare i prodotti
– non prevede una circolazione ed uno smaltimento costante ed orizzontale dell’aria, caratteristica imprescindibile per un buon essiccatore elettrico
– è impossibile impostare programmi delicati, a risparmio energetico o a temperatura controllata
– rimane occupato per molte ore, per consentire l’essiccazione, impedendoci di utilizzarlo per altri scopi

ESSICCATORE

PRO:
– è ecologico
– non necessita di alcun additivo
– fa risparmiare l’elettricità della normale conservazione in frigorifero
– mantiene pressoché inalterate componenti nutritive e proprietà organolettiche dei prodotti
– consente di trattare molto prodotto in poco spazio, grazie ai cestelli sovrapposti
– tiene lontane mosche e polvere dai prodotti
– non brucia e non rovina in nessun caso il prodotto
– non si spegne la notte né col maltempo
– consente di ridurre drasticamente i tempi di lavoro
– occupa pochissimo spazio
– lascia forno (e terrazzo) liberi di essere usati in altro modo a loro più congeniale
– nei modelli più evoluti, permette un sostanziale risparmio di energia grazie ai programmi delicati, economy o a basse temperature

CONTRO:
– richiede l’uso di energia elettrica
– ha un costo di acquisto da sostenere inizialmente

4 Comments

  1. Ciao!
    Mi spiegate questo “contro” dell’essiccazione al sole? :
    “è famelico e assorbe buona parte di componenti nutritive e proprietà organolettiche dei prodotti, privandoli di tanta parte delle sostanze che a noi fanno così bene”.
    E’ forse perchè raggiunge temperature troppo elevate? Ho sempre creduto che l’essiccazione al sole fosse la migliore per conservare le proprietà degli alimenti e la loro energia (certo non è il metodo più pratico, questo è certo!)
    Grazie!

    1. Proviamo con un esempio pratico anche se chiaramente parziale: se noi ci esponiamo alla luce diretta del sole estivo senza protezione, ci scottiamo la pelle, giusto?

      I prodotti alimentari anche, in qualche modo: sono fatti per rimanere sotto il sole attaccati alla terra e alla pianta madre, mentre l’esposizione ad una luce troppo violenta, come scritto, implica una parziale riduzione ed uno snaturamento delle loro componenti nutritive.

      Non per niente la vera essiccazione naturale, quella degli antichi, per capirci, si effettua all’ombra in ambienti possibilmente ventilati! 🙂

Leave a Response