• Home
  • Food Track
  • Lasagna di asparagi bianchi essiccati con besciamella vegetale e carletti

Lasagna di asparagi bianchi essiccati con besciamella vegetale e carletti

lasagna di asparagi essiccati

Tempo di asparagi, bianchi, verdi, selvatici o acquistati dal fruttivendolo di fiducia! Non importa, vanno sempre bene e sono ottimi per arricchire ogni piatto di primavera e risveglio dei colori e del gusto. Alle volte però i gambi possono essere un po’ legnosi e poco gradevoli ed è un gran peccato buttarli via, in fondo sono quasi i 3/4 del prodotto. I nostri amici del Circo dei sapori hanno pensato anche a questo e ci insegnano come fare per riutilizzarli e anzi, con un giorno di essiccazione, valorizzarli come mai avreste pensato 😉

__

Quando proponiamo il nostro cibo nei festival o nelle varie feste a cui ci invitano, ci piace farlo seguendo la stagionalità. All’inizio della primavera non manchiamo mai di utilizzare le erbe spontanee e gli asparagi. Una delle nostre specialità è un tortino di patate con formaggio di riso e punte di asparagi. E i gambi? Abbiamo sperimentato varie ricette su come riutilizzare i gambi degli asparagi e oggi vi proponiamo una ricetta che abbiamo portato anche ad un festival vegan a Jesolo… ricetta che ha incuriosito molto l’attento pubblico che abbiamo incontrato.
Utilizzeremo i gambi essiccati degli asparagi per creare delle sfoglie che poi adageremo e condiremo per costruire la nostra lasagna farcita.

Ingredienti:
  • un mazzo di asparagi bianchi
  • un mazzetto di carletti
  • due cucchiai di farina tipo 0
  • 2 cucchiai di olio
  • un bicchiere scarso di latte di soia
  • una cipolla piccola bianca
  • sale
Procedimento:

Dopo aver bollito velocemente in acqua salata i gambi degli asparagi (ci serviranno ancora sodi, quindi non sono da stracuocere), scoliamoli e lasciamoli raffreddare e asciugare.

lasagna di asparagi essiccati
Quando hanno perso la temperatura, affettiamoli in senso longitudinale in fette di un paio di millimetri di spessore.
Stendeteli sul fogli dell’essiccatore, avendo cura che le varie fette siano unite le une alle altre; in questo modo, potremo poi utilizzarle come una sfoglia.

lasagna di asparagi essiccati
Accendete Biosec con il programma P3, ci vorranno circa 24 ore.
L’essiccatura conferirà ai vostri asparagi croccantezza e un sapore dolce, molto piacevole.

lasagna di asparagi essiccati

Una volta che avrete creato le vostre sfoglie di asparago potete dedicarvi al condimento.
Tritate finemente la cipolla e ripassatela in padella con poco olio, quando comincia ad imbiondire aggiungete i carletti spezzettati grossolanamente con le mani e fate cuocere a fiamma medio bassa per 8-9 minuti, pizzico di sale e lasciate raffreddare.

lasagna di asparagi essiccati
Per la besciamella, scaldate l’olio in una casseruola, aggiungete la farina e mescolate (meglio con una piccola frusta) fino all’eliminazione di ogni grumo. Quando il composto comincia a sobbollire, aggiungete lentamente il latte di soia. Mescolando, salate a piacere (se volete ci sta anche un pizzico di pepe o noce moscata) fino a quando il composto prende consistenza. A quel punto spegnete e lasciate intiepidire.

lasagna di asparagi essiccati
Per dover di cronaca, questa besciamella è davvero buona e non ha nulla da invidiare a quella tradizionale quindi, se vorrete utilizzarla, ricordate che le proporzioni per farne un litro sono: 100 ml di olio, 100 gr di farina di grano tenero, un litro di latte di soia.

Assemblare il vostro piatto sara ora molto semplice: mescolate la besciamella e i carletti ripassati.
Stendete sul piatto la sfoglia di asparagi (potete tagliarla della dimensione di cui avete bisogno) e con un cucchiaio stendete la besciamella sulla sfoglia. Fate almeno 4 strati, in modo da dare corpo al piatto.

lasagna di asparagi essiccati
Noi abbiamo guarnito il piatto con dei ranuncoli e qualche carletto fresco.
Consigliamo di servire tiepido e auguriamo buon appetito!

Add Your Comment