Burro corpo decontratturante al rosmarino, essiccato con Biosec!

burro corpo rosmarino

E finalmente impariamo ad usare l’oleolito che abbiamo preparato in precedenza con il rosmarino essiccato, per creare con le nostre mani un burro per il corpo. Elena Meneghetti li usa moltissimo, anche per coadiuvare la sua attività di insegnante di yoga, per alleviare piccole contratture locali e per riscaldare la pelle. I vari ingredienti necessari sono facilmente reperibili in commercio e in pochi passaggi riusciremo a veder nascere un prodotto naturale e di facile impiego. Noi donne di Tauro l’abbiamo provato e in effetti è sia una grande soddisfazione farlo con le proprie mani sia poi spalmarselo sul corpo e sapere cosa c’è dentro, al 100%!

__

Il burro corpo o “cold cream” è una preparazione semplice ed antica e si chiama così perché, al contrario degli unguenti e degli oli, contiene acqua che la rende rinfrescante sulla pelle o per lo meno è più rinfrescante di un unguento composto da soli oli e burri vegetali.

Non è paragonabile alle creme moderne, che sono composte almeno al 70% di acqua, se non di più: questa è a tutti gli effetti una preparazione unta, che però, grazie alla cera d’api, si asciuga sulla pelle lasciando un effetto nutriente ma in qualche modo vellutato e asciutto.

È un’emulsione base per chi inizia a “spignattare” e non ha a disposizione emulsionanti di altro tipo; la consiglio come crema notte/post allenamento nei periodi freddi o per pelli molto secche, inoltre ripara egregiamente mani e piedi screpolati.

Il nostro oleolito di rosmarino, che abbiamo imparato a fare nell’articolo precedente, sarà la base di questa preparazione. Ricordiamo che il rosmarino viene usato principalmente come antinfiammatorio, decontratturante, tonificante, rigenerante e stimolante della microcircolazione. Da qui l’uso in cosmesi per reumatismi, dolori muscolari, caduta dei capelli e cuoio capelluto grasso.

rosmarino essiccato

Oltre ai principi attivi del rosmarino, ho scelto di aggiungere alla nostra emulsione una piccola quantità di canfora in polvere. La canfora è estratta dall’omonimo albero di origine asiatica e per uso esterno è utilizzata per il trattamento di problematiche infiammatorie. Applicata sulla cute è in grado di richiamare il sangue; è perciò utile nella cura delle nevralgie, distorsioni, reumatismi, crampi e dolori muscolari.

Strumenti vari:

Bilancia, pentolini in acciaio, termometro, frullatore a immersione e vasetti.

Ingredienti:
  • Oleolito di rosmarino/arnica 45%
  • Cera d’api 8%
  • Burro di Karitè 8%
  • Acqua distillata 34% (39% max se non uso la canfora)
  • Canfora in polvere 5%
  • Oli essenziali a piacere (su 50 ml circa 20 gocce, i più indicati sono rosmarino, canfora e eucalipto )
  • Conservante Cosgard 0,6%

NB: ogni preparazione cosmetica richiede conoscenze e calcoli per stabilire l’esatta quantità di ogni ingrediente, pertanto vi sconsiglio vivamente di modificare le ricette per non rimanere delusi del risultato finale (l’ho sperimentato personalmente).

burro corpo rosmarino

Procedimento:

Sciogliere la cera d’api e la canfora a bagno maria nell’olio (oleolito); successivamente ritirare dal fuoco e attendere che la miscela si raffreddi. Raggiunta la temperatura di 65 gradi aggiungere il burro di karitè. Riscaldare l’acqua (o idrolato) direttamente sul gas, portarlo alla stessa temperatura della fase oleosa e incorporarlo a filo girando dapprima con un cucchiaio e poi, non appena il composto inizia ad addensarsi, con un frullatore ad immersione.

Importantissimo aspettare che la cold cream si raffreddi naturalmente con lentezza:  se cerchiamo di raffreddarla velocemente una parte dell’acqua si separerà in piccole goccioline. Infine aggiungere gli oli essenziali, il conservante e versare nei vasetti. Il burro si conserva per circa 6 mesi a temperatura ambiente.

Consiglio: potete acquistare le materie prime necessarie su zenstore.it

Il prossimo mese torneremo a essiccare per produrre un gel rinfrescante in previsione della stagione estiva… non mancate, io sono già al lavoro per la nuova ricetta 🙂

Add Your Comment