• Home
  • Food Track
  • Involtini di alghe nori: uno spuntino nutriente e originale

Involtini di alghe nori: uno spuntino nutriente e originale

Oggi i ragazzi del Circo dei Sapori ci propongono una ricetta doppiamente sorprendente: prima di tutto perché si tratta di una rivisitazione del sushi in chiave vegan, e in secondo luogo perché vi permetterà di alternare gli snack più semplici e ripetitivi (come un frutto fresco o essiccato a rondelle) con qualcosa di originale, che vi darà veramente tanta soddisfazione.


Spesso chi cucina non ha tempo di fermarsi a mangiare, uno spuntino di frutta è sempre l’alimento più nutriente ma d’inverno arance e mele possono stufare. Così una volta siamo incappati in questa ricetta ed ora teniamo sempre con noi qualche involtino da sgranocchiare nelle giornate di street food: sono veramente buoni ma soprattutto sono comodissimi da portarsi dietro 😉

Ingredienti:
  • 100 g di mandorle
  • 160 g di semi di girasole
  • ½ cipolla rossa
  • 1 cm di radice di zenzero, privato della buccia
  • 2 datteri qualità Medjool (altrimenti 4)
  • 1 cucchiaino di aglio in polvere
  • 1 cucchiaino di paprica dolce in polvere
  • 2 cucchiaini di olio extravergine di oliva
  • 4-5 cucchiai di succo di limone
  • ½ cucchiaino di sale rosa dell’Himalaya
  • 1 cucchiaio di salsa tamari
  • 2 cucchiai si semi di sesamo
  • ½ mazzetto di coriandolo
  • 4-5 fogli di alga nori

Questa è una rielaborazione del sushi e richiede lo stuoino in bambù per arrotolare le alghe.

Mandorle e semi di girasole vanno ammollati una notte in acqua fredda e scolati 30 minuti prima di adoperarli.
Sbucciare la cipolla, tagliarla a dadini e metterla in una ciotola, quindi gratuggiare lo zenzero, snocciolare i datteri ed unire tutto.
Mettere i semi di mandorla e di girasole nel mixer e tritarli finemente, aggiungendo gradualmente i diversi ingredienti, tranne la tamari ed i semi di girasole. A parte, tostare i semi di sesamo e poi macinarli con un mortaio, aggiungerli in fine al composto.
In ultimo, aggiungere la tamari e finire di amalgamare.
Ora assembliamo il sushi: prendere le alghe nori, tagliarle a metà e disporle sullo stuoino (una alla volta), spalmare uno strato di ½ cm di crema, tenere un dito di spessore sul lato superiore e bagnarlo. Arrotolare stretto e chiudere dove bagnato.
Gli involtini potrebbero essere pronti così, ma il trucco per averli sempre pronti è l’essiccatore: fate un passaggio a 42°c per 5-6 ore. Croccanti diventeranno più buoni e l’essiccazione ne arrotonderà il gusto in modo sorprendente. Oltre a renderli perfetti da portare con sé come snack pronto da sgranocchiare.

Add Your Comment