Tisana essiccata di Grano Salis, drenante e depurativa

tisana depurativa essiccata

tisana essiccata

Arrivano i primi freddi e anche la voglia di tenere una tazza fumante tra le mani. Non facciamoci trovare impreparati e iniziamo ad essiccare le erbe per preparaci in casa le tisane. Claudia, dal suo blog Grano Salis che ormai consociamo molto bene, ci suggerisce una preziosa tisana, dalle svariate proprietà depurative e drenanti. Ma andiamo a capire insieme quali sono le caratteristiche delle varie piante che Claudia ha miscelato e poi proviamo a farlo anche noi 😉

equiseto essiccato

Equiseto: è un eccellente diuretico, privo di effetti collaterali, purifica i reni, aiuta a sciogliere la renella o i piccoli calcoli renali, disinfetta la vescica perché agisce nella cura di infezioni delle vie urinarie inferiori e combatte la ritenzione idrica. L’equiseto è anche indicato nei casi di demineralizzazione, di osteoporosi o altre malattie delle ossa perché ha un alto contenuto di silicio oltre a contenere potassio, vitamina C, calcio, magnesio. Molto indicato anche per le anemie poiché stimola la produzione di globuli rossi nel sangue, soprattutto il succo fresco. Riconosciuto anche il suo potere emostatico, in grado di diminuire o arrestare qualsiasi emorragia, interna o esterna.
Se vogliamo approfittare delle sue virtù diuretiche, la forma migliore per assumerlo sarà l’infuso o il decotto; se invece desideriamo un’azione remineralizzante, andrà preso sotto forma di polvere.
Come si essicca?  Claudia ci consiglia di lasciarlo nell’essiccatore a 40° per 12 ore. In realtà le foglie sono secche già dopo 3 ore, ma il fusto interno ci impiega un po’ più tempo.

ortica essiccata

Ortica: anche l’ortica è ottima per remineralizzare l’organismo, avendo un buon contenuto di ferro e calcio. Aiuta a combattere debolezza e anemia perché stimola la produzione di globuli rossi nel sangue. Depurativa con la sua azione diuretica, è un valido supporto nei casi di calcoli renali, renella, cistite ma anche gotta e artrite. Fortemente alcalinizzante, in grado di facilitare l’eliminazione dei residui acidi dall’organismo. Riconosciute anche le sue proprietà vasocostrittrici ed emostatiche per mestruazioni abbondanti e tutti i tipi di emorragie interne ed esterne come perdite di sangue dal naso, sangue nelle urine, ulcere dello stomaco.
Come si essicca? Prima bisogna separare le foglie dagli steli, lavarle bene (senza togliersi i guanti, fortemente consigliato!) e asciugarle con una centrifuga da insalata. Metterle in essiccatore a 40° per 12-18 ore circa.

menta essiccata

Menta: questa pianta, molto usata in fitoterapia, ha tantissime proprietà e le più note sono quelle sull’apparato digestivo. Infatti aiuta la digestione stimolando lo stomaco e alleviandone eventuali spasmi. Favorisce anche l’eliminazione dell’aria dallo stomaco e dall’intestino (proprietà carminative). Diciamo che assumere un infuso di menta dopo i pasti è sicuramente un toccasana.
Come si essicca? Anche in questo caso lavare ed asciugare i rametti nella solita centrifuga da insalata e metterli in essiccatore a 40° per circa 12-14 ore.

melissa essiccata

Melissa: siete ansiosi o preoccupati? Questa pianta ha una buona azione sugli spasmi gastrici ed enterici provocati da questi stati emotivi, perché rilassa le pareti dello stomaco. Anche la melissa ha proprietà carminative (cioè sgonfia l’intestino) e svolge anche un’azione regolarizzatrice intestinale. Ha proprietà sedative sul sistema nervoso e favorisce il sonno. Indicata per i dolori mestruali, pare che la melissa sia particolarmente efficace sull’herpes labiale: si consigliano applicazioni locali imbevendo del cotone nell’infuso freddo (per varie volte al giorno).
Come si essicca? Potete seguire lo stesso procedimento della menta, son cugine 😉

sambuco essiccato

Sambuco: sempre Claudia ci aveva già parlato di tutte le virtù di questa pianta in un altro articolo dal blog (adatta per stati infiammatori e febbrili, nelle bronchiti e in caso di malattie esantematiche – scarlattina, morbillo, varicella).  Come si essicca? Potete mettere le ombrelle con i fiori sui vassoi ricoperti di DrySilk e a 40° saranno pronti già in 8-10 ore (il programma P1 andrà benissimo).

Ma passiamo ora alla nostra tisana composta, per riunire tutte le proprietà sopracitate.

Ingredienti
  • 5 grammi di fusti e foglie essiccati di equiseto
  • 15 grammi di foglie essiccate di ortica
  • 7 grammi di foglie essiccate di menta
  • 10 grammi di foglie essiccate di melissa
  • 13 grammi di fiori essiccati di sambuco
Preparazione

Dopo aver essiccato tutte le erbe come indicato, spezzettatele per avere un taglio da tisana. Basterà farlo stropicciandole con le mani, a parte l’equiseto per cui sarà necessaria una forbice.
Conservate la tisana in un barattolo di vetro, al buio. Basterà versare un cucchiaio abbondante di erbe per ogni tazza di acqua calda e attendere un’infusione di 10 minuti prima di filtrare e bere.
Buon aroma fumante!

Leave a Response