Marzolicchia – Tisana alla mela, rosa canina e fiori di calendula

marzolicchia tisana chiara berlenga

Tisana essiccata Chiara Berlenga

La nostra Chiara ha preparato per noi la sua prima ricetta (tisana mela rosa canina calendula essiccate) e la pubblichiamo proprio oggi, giorno della festa della donna, e ci par proprio cosa buona festeggiarlo dando spazio al lavoro di un’imprenditrice donna, che mette il cuore nel suo lavoro e nelle sue produzioni. In questa ricetta troveremo infatti tutta la passione e la cura nel fare bene le cose e questa bellezza ci fa ricordare una famosa frase di Alda Merini, che ci sembra racchiudere il senso del lavoro dell’Azienda Agricola di Chiara Berlenga e anche un po’ di questo 8 marzo 2017:

Le cose che fai vecchio mio, possono essere bellissime,
ma ahimè ahimè, se non le fai con il cuore si vede.
E si vedrà sempre.
Romanticismo non significa regalare rose.
Romanticismo significa coltivarle♡

Alda Merini

__

I lavori di questo mese in campagna hanno avuto una componente mistica: la potatura di rose spinosissime e voraci, di piante da frutto enormi e di viti vecchie e testarde sono state una seria occasione di riflessione, e ne è nata, fra molte altre idee, questa tisana.

Il principio di base è stato quello di immortalare il passaggio di stagione dall’inverno alla primavera: e così ho pensato di far incontrare le ultime bacche di rosa canina e i primi fiori di calendula selvatica. Come testimoni di questo incontro ho scelto due mele che fra loro sono come il giorno e la notte: la Granny Smith, verde brillante e dal sapore fresco e acidulo, e la Deliziosa, rossa, dolcissima e dalla polpa farinosa.


L’altro principio seguito è stato quello di scegliere solo materie prime di provenienza aziendale: le mele le coltiviamo nel piccolo frutteto, la calendula arvensis cresce spontanea un po’ ovunque, specie come pianta “infestante” nello zafferaneto; i cinorrodi di rosa canina provengono da piante selvatiche che fanno da confine ad uno dei campi.

Ingredienti

La preparazione:
Le mele: lavate molto bene, detorsolate e fatte a pezzetti o cubetti dello spessore di 4 mm.
Le bacche di rosa canina: lavate molto bene (anche più di una volta), private della parte terminale nera e tagliate a metà, anche grossolanamente, purché non rimangano intere.
I fiori di calendula: lavati molto delicatamente ed asciugati con un panno di cotone.

Procedimento

L’essiccazione:
Le mele: programma P2 per 14 ore, programma P4 per 2 ore.
Le bacche di rosa canina: programma P1 per 12 ore.
I fiori: programma P1 per 8 ore.

La composizione:
Nel comporre la tisana, dopo qualche prova necessaria, ho cercato di creare un gusto equilibrato, dando spazio ad ognuno degli ingredienti: il primo è la Rosa Canina (45%), seguono la mela Granny Smith (25%), la mela Deliziosa (20%) ed i fiori di Calendula (10%).

tisana mela rosa canina calendula essiccate

Due parole sulla preparazione: nel realizzare una ricetta con più di un ingrediente con gli essiccatori ho adottato la prassi di essiccare ogni materia prima separatamente, anche quando si tratta di varietà diverse di uno stesso frutto, come nel caso delle due mele utilizzate in questa ricetta: questo permette di controllare i singoli ingredienti nella fase di essiccazione, e di poterli conservare ed utilizzare anche separatamente nelle fasi successive.

Leave a Response