Frizzine al Limone

img_1136-233x350

IMG_8467-copia-copia-copia-666x1000

Rubiamo un’immagine alla nostra Donatella, che non ce ne vorrà di certo, perché come sempre noi a fotografare siamo delle beatissime capre.

Diciamo che per introdurre la ricettina di oggi ci serviva giusto qualcosa di più carino, così ne approfittiamo anche per ricordare agli amici che ci seguono da poco l’idea semplice e gustosa che Donatella aveva realizzato ed illustrato con la foto qui sopra: il sale aromatizzato al limone! Mmmmmh, immaginate i margarita?! Ok, è perfetto anche per pesce e carne, ma noi siamo già in modalità week end, voi no?!

La ricetta di oggi in realtà non è una vera e propria ricetta, è un utilizzo semplice quanto sorprendente della materia prima in questione. Ma ci siamo accorti che, ogni volta in cui ci troviamo a svelare questo piccolo segreto ad eventi, fiere e corsi, tutti cadono dalle nuvole… e poi si buttano a pesce a divorare le nostre frizzine.

Le frizzine, dicevamo: chi se le ricorda? Non pensiamo di fare pubblicità occulta (mal che vada, al massimo è apertamente dichiarata) ad un marchio noto a tutti.

373500_271887879513224_1787885557_n

Le frizzine sono le caramelline al gusto di agrume che, per l’appunto, frizzano in bocca perché addizionate di bicarbonato. Volete realizzarne una versione altrettanto gustosa ma cento volte più sana e fatta in casa? Il segreto sta semplicemente in un po’ d’aria calda.

img_1136-233x350

Essiccate i vostri limoni, avendo cura di sceglierli biologici con buccia edibile (non tutti lo sono, controllate l’etichetta!) dopo averne ottenuto fette regolari di circa 3 millimetri. Il programma P1 andrà benissimo, così come eventualmente anche il T4. Lasciateli nell’essiccatore fino a completare il processo. Quindi divideteli in piccoli spicchi e conservateli in vasetti di vetro.

Dove sta il frizzz? Provate ad assaggiarne uno spicchio: lì per lì quasi nessuno si fida, quasi tutti ci guardano come se fossimo impazziti. Poi però, chi ad occhi chiusi, chi partendo dalla punta della lingua, chi tutto d’un fiato e non se ne parli più, finiscono a divorare una “caramellina” dietro l’altra, e il sapore è così dolce ma intenso che il frizz non serve proprio!

Il trucco sta tutto nella concentrazione degli zuccheri che avviene tramite il processo di essiccazione e che rende una fettina di limone, normalmente non proprio gustosa da sola come spuntino, una delizia per ricaricarsi, sistemare l’alito e ritrovare allegria e sapore nelle fredde giornate invernali!

Le mamme intuiranno immediatamente e per prime le implicazioni di una soluzione come questa: quando il vostro bimbo vi chiederà una caramella, finalmente sarete serene e potrete perfino concedergliene una in più. Vedrete che apprezzeranno. Almeno finché non scoprono la Nutella! ;D

7 Comments

    1. Pare proprio che la faccenda frizzine stia riscuotendo un certo successo, eh!? Questo vuol dire che vi fidate ciecamente di noi, ne siamo onorati 😉

Leave a Response