Torta di Spugnole, Formaggio Stagionato e Ricotta

spugnole

spugnole

Febbraio è iniziato.

E nevica di brutto, qui a nord, fa freddo, è umido, i bambini fanno a palle di neve.

D’accordo, beccàti, cercavamo di parlare del tempo per soprassedere sul nostro assenteismo della scorsa settimana, ma saremo onesti: anche dietro i blog aziendali si cela una persona (o due) in carne ed ossa, che a volte si ammala, a volte è impegnata in appuntamenti fuori sede, a volte è perfino in ferie!

Ma ora eccoci qui e, come si diceva poco sopra, febbraio è iniziato e con il nuovo mese tornano gli appuntamenti promessi.

Nel ricordarvi l’imperdibile iniziativa di Passione Funghi & Tartufi, il mensile micologico per antonomasia, che mette in palio un essiccatore domestico (guardate il box qui di lato), vi regaliamo la ricetta del mese pubblicata sul numero in edicola.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 gr di pasta sfoglia al burro
  • 30 gr di spugnole essiccate
  • 150 gr di ricotta fresca
  • 100 gr di fomaggio semistagionato
  • burro
  • 1 piccola cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 foglioline di menta fresca
  • sale, pepe
Prendiamo le spugnole essiccate durante la stagione autunnale, lasciamole rinvenire per circa 15 minuti in poca acqua calda, indi trifoliamole in un tegame con l’aglio, la cipolla e la menta tritati finissimi, il sale e il burro.
Lasciamole poi raffreddare, quindi mescoliamole alla ricotta, ad abbondante pepe e all’uovo. Foderiamo una teglia imburrata con la sfoglia stesa abbastanza sottile, farciamo la sfoglia con metà ripieno di spugnole, copriamo con il formaggio semistagionato a pasta dura a scagliette sottili, quindi aggiungiamo il restante ripieno. Chiudiamo con altra sfoglia e passiamo nel forno a 170 °C finché la pasta non diventi dorata e croccante.

 

3 Comments

  1. A questo punto, se io – intuendo brillantemente che non siano spugne di mare poco cresciute – domandassi cosa siano le spugnole, farei tanto la figura della sfigatissima abitante di città metropolitana, cresciuta in un grande capoluogo sul mare, che ha visto la sua prima mucca dal vivo nel 2007, che non distingue una quercia da un pino e che pensa al bosco come a un ambiente misterioso e pieno di insidie?

Leave a Response