Zuppa di Cipolla Crudista

zuppamini


Naturalexpo 2013

Bio, crudisti, olistici, ecologici, attenti a se stessi e alla natura? Non perdetevi l’appuntamento di febbraio!

Dall’alimentazione alla salute passando per l’abitare ed i viaggi sostenibili: c’è tutto il mondo del benessere e del rispetto ecologico, naturale e bio, alla settima edizione Naturalexpo, una delle vetrine più attente ai principi che stanno alla base dell’approccio olistico alla società e all’individuo.

In programma dal 22 al 24 febbraio 2013 presso gli spazi espositivi di Forlì Fiera, la manifestazione conterà fra gli ospiti di eccezione un volto amico: se desiderate gustare prelibatezze vegane e crudiste all’interno dei padiglioni, non perdetevi gli spettacolari piatti di Elena Dal Forno, giovane chef crudista ed health coach formatasi in Oklahoma, presso l’accademia crudista di Matthew Kenney, considerata la migliore al mondo.

Trevigiana di origine, cittadina del mondo per scelta, crudista per passione e stile di vita, Elena ha abbracciato con entusiasmo e competenza la strada della pulizia e dell’equilibrio di corpo e mente, passando inevitabilmente attraverso il mondo dell’essiccazione.

E proprio grazie ai nostri Biosec, questa chef d’eccezione offrirà a tutti i visitatori l’opportunità di scoprire l’essiccazione naturale fatta in casa e di assaggiare i suoi piatti più succulenti. Non mancate dunque all’appuntamento con Naturalexpo 2013, e nel frattempo scoprite quella che, per sua stessa ammissione, è una delle ricette preferite di Elena!

Ingredienti:

per il brodo (preparazione 5 minuti):

  • 3 tazze e 1/2 (875 ml) di acqua calda
  • 1/4 tazza di miso scuro o chiaro
  • 1/4 di tazza (60 ml) di tamari o nama shoyu
  • 2-3 cucchiaini di vino rosso di qualità
  • 1 Cucchiaio di erba cipollina secca
  • 2 Cucchiai di prezzemolo per guarnire o erba cipollina fresca

per le cipolle marinate (preparazione 3 ore):

  • 2 tazze (200 grammi) di cipolle affettate finemente
  • 1 cucchiaino di tamari
  • 1/4 di cucchiaino di olio di noci (va bene anche oliva)
  • 1 cucchiaino di olio d’oliva
  • 2 cucchiaini di timo secco
  • un pizzico di pepe, a piacimento
  • 1 cucchiaino di paprika dolce o peperoncino piccante (facoltativo)

per i crostini alle verdure (preparazione 12-14 ore):
Per questi crostini potete utilizzare le verdure che più vi piacciono o anche che vi avanzano e non sapete come impiegare.

  • 1 zucchina
  • 4-5 pomodorini
  • 1 tazza di spinaci
  • 1 carota
  • 1 tazza di farina di grano saraceno, essiccato e poi ridotto in farina
  • 1/4 di tazza di farina di semi di lino
  • 1 Cucchiaio di olio d’oliva
  • Sale, pepe e spezie a piacere

Procedimento:

Diluire il miso e il tamari con una tazza d’acqua, amalgamando bene usando una frusta, successivamente aggiungere il vino, il resto dell’acqua e l’erba cipollina secca.

Dopo aver affettato le cipolle molto finemente mescolarle a mano con tutti gli ingredienti finchè saranno tutte ben amalgamate alla salsa.
Disporle su una carta forno ed essiccare a 40°C per almeno 3-4 ore o fino a raggiungere la consistenza preferita.

cipolle_prima

Per un risultato più croccante lasciarle almeno 8 ore, ottimale il mix, togliendone una parte dopo 4 ore e lasciando il resto a seccare.

cipolle_dopo
Versare nel tritatutto in quest’ordine i pomodorini, la zucchina, gli spinaci e la carota, il cucchiaio di olio d’oliva , il sale, il pepe e le spezie. Questo per creare una base liquida col pomodoro, che eviterà di aggiungere acqua per frullare il resto.

Una volta tritata la parte bagnata della ricetta, versare tutto in una ciotola e aggiungere la tazza di grano saraceno. Mescolare e amalgamare tutto per bene. A questo punto versare la farina di semi di lino che fungerà da collante.

Lasciar agire un po’ e controllare quindi la consistenza dell’impasto, che non dovrà essere nè troppo liquido nè supercompatto, quindi andrà aggiustato aggiungendo farina di saraceno o acqua.

Una volta aggiustato l’impasto aggiustare di sale, ricordando che essiccando i sapori  si concentrano, quindi non sempre è bene aggiungerne.

A questo punto spalmare su una carta forno, tirando l’impasto alto almeno 1/4 cm. Essiccando scenderà di molto.  Spolverare con semi di sesamo bianco e mettere nell’essiccatore. Dopo 2-3 ore tagliarlo nella forma desiderata. Lasciare essiccare per altre 10-12 ore a 40°C ricordando di girare i crostini, entrambi i lati infatti devono risultare asciugati.

Assemblaggio: 

In una ciotola versare il brodo e le cipolle essiccate, amalagamare dolcemente e poi versare nei piatti. Aggiungere i crostini e guarnire con un po’ di prezzemolo tritato o erba cipollina fresca.

Per una maggiore resa si consiglia di lasciare nell’essiccatore per una mezz’ora prima di servire.

zuppa-cipolla

7 Comments

  1. Però è un po’ il colmo che un’esperta e appassionata di cucina crudista si chiami Dal Forno di cognome… è un po’ come se io mi chiamassi Stecchetto!

Leave a Response