Sale Profumato all’Arancia

salearancia2

salearancia3

Se c’è una cosa di cui Simo è ricca, è certamente la forza d’animo. E nemmeno l’ottimismo le fa difetto.

Anche quando le giornate (o i mesi) non sono proprio come li si vorrebbe, lei tira fuori dal cilindro un sorriso solare, mette mano alla dispensa e si crea da sola il pensiero felice che serve a tirar su l’umore.

Qualche giorno fa, per esempio, in un pomeriggio un po’ troppo grigio e uggioso, ha pensato bene di aprire il vasetto di arancia essiccata, respirarne a fondo tutto il profumo ed il sole e regalare a se stessa e a noi questa gustosissima variante del sale al limone che avevamo già scoperto insieme qualche mese fa con Donatella.

In realtà è un po’ riduttivo raccontarla così: in questo post Simo ci illustra almeno tre diversi utilizzi della scorza d’arancio, suggerendo mille diverse soluzioni per sfruttarne tutto il gusto e le proprietà nella cucina di ogni giorno.

E voi? Non diteci che non avete qualche buona arancia che vi gira per casa?! Sotto con le grattugie, non vi stiamo nemmeno a raccontare che profumo paradisiaco ci guadagnerà la vostra casa. Biosec su ON, pronti via!

Adattissimo per profumare carni bianche – come pollo e tacchino – pesci e crostacei, il sale profumato all’arancia è una ricetta versatile e semplicissima da realizzare nelle sue due o tre varianti.

Vi bastano arance, sale, qualche vasetto e un essiccatore, naturalmente.

Lavate ed asciugate accuratamente un’arancia biologica non trattata (la buccia, che è ciò che andremo a lavorare e conservare, trattiene e assorbe qualunque prodotto vi sia venuto a contatto, ecco perché in questo ancor più che in altri casi è importante utilizzare alimenti bio, sani e naturali), quindi grattugiatela  in modo da ottenere un cucchiaio circa di scorza.

Mixatela poi con 50 gr di sale marino fino.

Ponete sul ripiano del vostro essiccatore un foglio di carta alimentare o carta da forno, cospargete di sale ed inserite all’interno dell’essiccatore, selezionando il programma T4 – 50° per circa 12 ore.

Una volta tolto il cassetto, il sale risulta perfettamente essiccato: lasciatelo raffreddare mezz’ora circa, poi procedete a riempire un barattolino portaspezie.

salearancia

Con le stesse modalità, è inoltre possibile essiccare anche la sola scorza grattugiata o intera, che verrà tritata poi al mixer in un secondo momento, da utilizzare per la preparazione di dolci, creme, salse, macedonie, in marinate e come insaporitore di carni e pesci.

Ottimo anche conservare un barattolino di sola scorza grattugiata essiccata, sempre pronta in dispensa per ogni evenienza golosa.

Un’improvvisa voglia di arancia? Andate a spulciare le golosissime proposte di Simo, tutte realizzate con questo frutto solare, intenso e ricco di vitamine!

salearancia2

Leave a Response