Spiedini di frutta caramellata

dried pineapples slices  isolated on white background

Ormai ci siamo, è ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per il prossimo, favoloso evento.

Il contatore qui di lato già segna -7 giorni, il 17 maggio si avvicina a grandi, enormi falcate e noi stiamo facendo del nostro meglio per non farci cogliere impreparati.

L’officina è tutto un montaggio mobili, pittura pareti, conta dei complementi d’arredo, spunta dei materiali promozionali… insomma, un gran lavoraccio e tanta, tantissima emozione per la nuova avventura in arrivo. Ci siamo anche ricordati di prenotare l’albergo (ieri… ancora un po’ e si restava a dormire in furgone per una settimana sulla tangenziale di Milano!), i nostri Biosec lavorano a pieno ritmo per permettervi di vedere dal vivo tanti prodotti appena usciti dall’essiccatore, insomma, non ci resta che stringere i denti e concentrarci, dritti alla meta verso il rush finale!

Oggi, in onore della primavera ormai finalmente esplosa e delle prime, timide prelibatezze del frutteto che iniziano or ora a far capolino (un po’ carucce, diciamocelo, ma che soddisfazione!, e che gusto!), vi proponiamo una soluzione semplice e gustosissima per preparare un dessert originale in pochissimo tempo e sbalordire gli ospiti inaspettati.

Ingredienti:

  • mele
  • pere
  • banane
  • fichi
  • datteri
  • ananas
  • albicocche
  • prugne
  • frutta a piacere
  • zucchero (perché non quello aromatizzato agli agrumi?!)

 

Essicchiamo la frutta:

La frutta necessaria per la preparazione degli spiedini caramellati può essere la più varia.

Potete averla essiccata nel corso della stagione estiva passata, dopo averla acquistata al mercato o raccolta nel vostro giardino, ma va bene anche preparata al momento, nonostante sia meno gustosa perché fuori stagione. Perfette le mele e le pere, ottime in questo periodo, anche se qualche primizia inizia già a far capolino dalle cassette dei fruttivendoli.

Vi consigliamo moderazione nell’uso di fragole, tanto comuni negli spiedini di frutta fresca, perché una volta essiccate diventano molto piccole ed assumono un gusto concentrato e dolce, che le rende di per sè uno sfizioso bon-bon, da utilizzare da sole o nelle altre preparazioni già segnalate in questo blog.

La frutta ha tempi di essiccazione diversi, ma può essere disposta insieme, cestello per cestello.

Per conoscere i tempi di essiccazione della frutta che sceglierete, potete dare un’occhiata alle tabelle presenti sul sito o utilizzare il programma P1-Automatico, avendo cura di controllare ogni tanto la frutta per verificarne il grado di essiccazione.

Ricordate che arance e ananas possono richiedere più tempo o un passaggio con il programma T4-Superhot 68° o, meglio ancora, con il T4-50°.

Prepariamo gli spiedini:

Infilzate i pezzetti di frutta essiccata a vostro piacere su spiedini lunghi, alternando le varietà per gusto e colore.

Sciogliete in una casseruola a fuoco bassissimo due parti di zucchero e una di acqua. Quando il caramello assumerà un colore dorato, intingete gli spiedini nel pentolino e ruotateli in modo da ricoprire uniformemente la frutta.

Lasciateli asciugare su carta da forno o sollevati, appoggiati al bordo di una pirofila (abbiate cura di stendere comunque uno strato di carta sul ripiano per raccogliere le eventuali gocce di caramello che potrebbero cadere in fase di asciugatura).

Quando lo spiedino sarà duro ed asciutto, gustate questo dessert goloso ed originale.

Leave a Response