Fragole Essiccate per tutti i gusti – dalle barrette allo yogurt

dscn09381

Barrette alle fragole

Oggi vi regaliamo la ricetta di una nuova appassionata di essiccazione, Simona, direttamente dal suo blog Pensieri e Pasticci!

Quello che trovate qui sotto è il suo primo esperimento. E se il buongiorno si vede dal mattino…

“Quest’oggi voglio parlarvi di una cosa che mi sta appassionando, ed è l’essiccazione home made.
Sì, da tempo questa cosa mi incuriosiva… sapete che mi piace pasticciare in vari campi, non da ultimo quello della conservazione e dei prodotti fatti in casa che poi amo regalare, oltre che utilizzare.
Così, con l’arrivo del mio nuovo aiutante in cucina, mi sono messa a sperimentare.

Prima prova:
Fragole per realizzare gustose barrette ai cereali

Come ho fatto: è stato semplicissimo!

Ho tagliato le fragole a fettine molto sottili, più sono spesse e più tempo ci si impiega ad essiccarle… lo spessore deve essere di pochi millimetri. Alcune le ho tagliate per il lungo, altre in orizzontale… le ho poi adagiate come vedete dalla foto sui cassetti da inserire nell’essiccatore.


Dopo aver acceso l’essiccatore, me ne sono quasi dimenticata… fa tutto da solo! E che meraviglioso aroma si sente in casa…
Una volta terminato il processo di essiccazione, ho estratto i cassettini, et voilà!

Le fragole sono diventate belle croccantine e saporitissime… tutto il gusto e il profumo si sono mantenuti alla perfezione… davvero non credevo!
Le ho utilizzate in parte per realizzare delle gustose barrette energetiche, mentre quelle avanzate sono finite dritte dritte ad arricchire uno yogurth alla frutta… ma sono anche perfette da sgranocchiare così, da sole, come snack!

Preparare le Barrette

Io devo ammettere che questo è stato il mio primo tentativo, andato comunque a buon fine… ho intenzione di mettermi di buzzo buono per provare nuovi e vari accostamenti fra cereali, frutta, semi e quant’altro. Voglio trovare tante buone e sane alternative per la merenda di mia figlia (e perchè no… anche la mia!).
…questi ragazzi già fanno una vita piuttosto sedentaria, fra scuola e compiti… è importante non dare loro merende che li gonfiano, ricche di grassi e zuccheri.
Siete d’accordo con me, vero?!

Ma torniamo a noi…
… oggi mi sono fiondata in cucina e, grembiulone alla mano, ho iniziato a mescolare vari ingredienti.
Mi sentivo un pò un’alchimista pasticciona… quasi come quando da bambina preparavo intrugli per le bambole!
Adesso vi racconto come ho fatto.

Ingredienti:
100 gr fra fiocchi di avena, pezzettini di cioccolato fondente e riso soffiato al cioccolato (il mio è un preparato già pronto acquistato alla Lidl!)
30 gr corn flakes
20 gr zucchero di canna
1 tuorlo di uovo bio
1 cucchiaio di miele per me di castagno
3 cucchiai scarsi di yogurt intero
fragole secche spezzettate, circa 2 cucchiai…home made con l’essiccatore!

Ecco, allora passiamo alla preparazione, che è semplicissima:

Basta prendere una terrina, metterci tutti gli ingredienti e con una spatola in silicone o un cucchiaio mescolare ben bene fra loro, in modo da ottenere un composto granuloso e appiccicosetto.
A questo punto, muniti di una macchinetta magica che prepara le barrette, distribuire nelle cavità della piastra il preparato… a me sinceramente con queste dosi ne sono venuti 12 pezzi, ed ho dovuto prepararle in due riprese.


Le prossime volte imparerò anche a tarare le dosi…
Ho livellato ben bene, messo il coperchio e acceso la macchinetta, regolando il timer sui 30 minuti.
Sono andata a fare qualcos’altro finchè un trillo mi ha riportato alla mente che erano cotte… mi sono fiondata in cucina, e… meraviglia!
Eccole lì belle e pronte nel loro splendore!!!!
Per evitare pasticci ho preferito farle raffreddeare un pò prima di sformarle… con l’aiuto della palettina in dotazione le ho leggermente staccate e… voilà!

Sono un pò bruttarelle, ma essendo le prime so che mi perdonerete…vero?!
Un bel bicchiere di latte (per inzupparle alla grande!) oppure uno yogurth, qualche fragola…

Che merenda leggera e golosa!!


Certo, qualcuna di voi mi potrà dire… ma io quella meravigliosa macchinetta sforna-barrette non ce l’ho…
In commercio ne esistono diverse, però potete tranquillamente anche usare stampini monodose in silicone di varie forme… magari anzichè delle barrette otterrete dei tondini, ma è bello anche variare ed arricchire con la fantasia le nostre preparazioni…!”

5 Comments

  1. Ci abbiamo provato anche noi, ma col forno perchè non abbiamo quella bella macchinetta magica… Ma abbiamo bruciato tutto! Sai mica dirci a che temperatura va la tua macchina da barrette, così la prossima volta evitiamo danni troppo grossi?! 😀

Leave a Response